Dai sogni alla realtà

Resterà aperta al pubblico fino al 14 ottobre 2012 presso il Museo Nazionale Alinari della Fotografia di Firenze una mostra a dir poco sensazionale dal titolo “Akiyoshi Ito. Sogni sott’acqua”.
L’esibizione in questione si pone come gigantesco schermo di fronte alla grandezza e allo splendore dei fondali marini immortalati dal fotografo giapponese che da oltre 40 anni passa la sua vita a rappresentare il miracolo del mare e dei suoi abitanti.
La cinquantina di opere esposte a Firenze colmeranno gli occhi di sfumature e gradazioni di colore, di piante e pesci più stravaganti e rari.
Un mondo che l’uomo non ha ancora del tutto distrutto; un mondo tutelato dalle difficoltà di raggiungerlo e dalla profonda incompatibilità esistente tra la nostra conformazione fisica e l’ambiente marino. Per fortuna noi uomini non abbiamo le branchie per poter vivere sott’acqua e per fortuna non possiamo devastare un ecosistema ricco di infinite armonie.
Un mondo pieno di meraviglie, di animali sensazionali, di colori stupefacenti che fanno restare a bocca aperta e che chiariscono quanto sia superiore la natura rispetto a noi e quanto sia incantevole la terra con tutti i suoi tesori.
Questo universo strepitoso viene rappresentato dalle foto di Akiyoshi Ito in tutta la sua straordinaria grandezza, ed i veri protagonisti sono i fondali incontaminati, toccati solo dalla forza dei raggi solari che riescono almeno in parte a rompere la barriera dell’acqua.
Sogni che in verità sono realtà, che non rappresentano un bel film ma sono figli della nostra stessa creazione.
E allora il blu intenso contrasta con il rosa acceso delle praterie di piante sottomarine, con il rosso dei coralli, con il verde striato dei pesci e con il bianco traslucido delle incorporee meduse.
Immagini di grande effetto capaci di farci immergere all’interno di questo speciale sistema vivente, inaccessibile ai più e capace di far vivere davvero uniche emozioni.
Colori, animali e piante marine..tutto questo è arte!