Volf Roitman. Dal Madì alla Rivoluzione Ludica

Dal 3 al 28 aprile 2010 il Centro Studi Jorge Eielson dedica una mostra al grande artista Volf Roitman: Volf Roitman. Dal Madì alla Rivoluzione Ludica. L’esposizione cerca di tracciare una linea guida del precorso artistico di Roitman, personalità poliedrica, che si è affermata come pittore, scultore, architetto, scrittore, imprenditore cinematografico, e ha trascorso la sua vita in giro per il mondo, conoscendo tante culture e paesi : Spagna, Gran Bretagna, Francia, Irlanda, fino ad arrivare negli Stati Uniti, dove oggi risiede vicino a Tampa, Florida. Roitman da sempre segue il concetto Madì, in cui riconosce l’espressione pura e giocosa della realtà e dello spazio. Per Roitman il vuoto non esiste, ma esistono forme che interagiscono con il nostro mondo e che attendono di essere catturate per divenire opere. L’artista vede e interpreta il mondo attraverso le figure geometriche, in cui riconosce l’origine pura delle forme e la culla primordiale della nostra memoria. In una ricerca continua di nuovi spazi l’autore crea opere geometriche, che esprimono la realtà e la ravvivano, grazie all’utilizzo di colori intensi e vivi, che conferiscono alle creazioni quel senso di giocosità e brio, che mantengono il mondo più vicino alla fanciullezza.Le opere di Roitman nascono dall’immaginazione e trovano spazio nella geometria astratta e policroma di rombi, triangoli e quadrati in movimento.

Dal 3 al 28 Aprile 2010
Centro Studi Jorge Eielson (Sala ex – Leopoldine)
Piazza T.Tasso, 7 – Firenze
Dalla domenica al sabato : ore 10,00/13,00 -16.00/ 20.00
Lunedì chiuso