Sandra Brunetti. Ritratti nel tempo. Oggi e ieri.

Il Museo Marino Marini di Firenze, dedica a Sandra Brunetti una mostra monografica, per celebrare il talento nel campo dell’arte figurativa del Novecento della pittrice e ritrattista. Allieva di grandi artisti come Caporossi, Mazzacurati e Purificato, l’artista ha raggiunto una propria autonomia tecnica e figurativa, e ha saputo trarre dai suoi maestri ispirazione e guida. L’esposizione della Brunetti, presso la cripta e il sacello del Museo Marino Marini, si compone di sessanta opere, tra dipinti, disegni e schizzi, che vanno dal 1970 ad oggi.Tra questi vi sono diversi ritratti, in cui lei stessa è il soggetto,e in cui si può cogliere un processo di identificazione e diversificazione, come nell’Autoritratto nella Vocazione di san Matteo del Caravaggio.La pittrice, specializzata in ritratti, ha immortalato su tela diversi personaggi noti come :Vittorio Sgarbi, la pianista Enrica Piccolomi, Paola Dini, Raffaello Bini, e tanti altri, ma anche nature morte, e i caratteristici violini.Nella vasta produzione della pittrice spiccano anche opere incoraggiate e ispirate da De Chirico,che richiamano lo stile del pittore. La grande capacità dell’artista, riesce a cogliere con intensità ogni soggetto, animandolo e rendendo vivida la sua immagine come la sua essenza.
La mostra propone una panoramica sulla vasta produzione artistica, e premette all’osservatore di cogliere il senso realistico dell’opera dell’ artista.

luogo: Museo Marino Marini, Piazza San Pancrazio, Firenze
durata: 7 dicembre 2009 – 9 gennaio 2010
inaugurazione: 5 dicembre 2009 ore 12
orario: 10-17, chiuso martedì e festivi