AMERICANI A FIRENZE

Nel periodo impressionista c’è stato un fortissimo legame tra il Vecchio e il Nuovo Mondo, un legame che ha portato a contaminazioni e influenze molto proficue e che viene celebrato con una mostra che porta il nome di “Americani a Firenze”. Nel titolo una chiara indicazione del focus dell’allestimento che si sofferma in particolar modo sul legame dei pittori impressionisti americani con la città del giglio, da sempre uno dei principali poli di creazione artistica europea.
Importante la sezione dei ritratti femminili che non solo rappresentano la donna come simbolo del nuovo e delle speranze riposte nello sviluppo della giovane nazione, quella americana, appunto, ma parlano di una figura poco presente in Europa nel XIX secolo: la pittrice donna. Se nel Nuovo Mondo, infatti, le pittrici erano considerate artiste a tutti gli effetti al pari dei loro contemporanei dell’altro sesso, in Europa la pittura per le donne era considerato ancora un semplice passatempo.

La mostra è allestita a Palazzo Strozzi e resterà aperta dal 2 marzo al 15 luglio 2012.