English
SPORT

Sconfitta indolore per i viola



Sconfitta indolore per i viola
Troppo pochi due giorni per recuperare e preparare una partita contro l’Inter. Dopo la splendida partita di Eindhoven, la Fiorentina cade al Meazza, ma le sue avversarie per un posto in Champions League perdono tutte. Di partite a questo punto ne mancano solo cinque, tre delle quali i viola le giocheranno al Franchi. Un finale esaltante per i viola, farcito dalla semifinale di Coppa Uefa contro i Rangers di Glasgow che potrebbe regalarle anche la finale di Manchester, magari proprio contro il Bayern di Luca Toni. Ma non corriamo troppo anche perché questo finale di stagione, va gustato attimo per attimo. Prandelli conferma la squadra di Eindhoven con Kuzmanovic al posto dello squalificato Donadel. Sulle ali dell’entusiasmo la Fiorentina parte forte e per i primi 25 minuti domina i campioni d’Italia. L’Inter prende le misure e cresce nel finale del primo tempo; i pericoli per la Fiorentina nascono perlopiù da calci piazzati e a questo punto sale in cattedra Sebastian Frey, stasera con le basette in stile X-man. E’ strepitoso Frey in almeno tre occasioni, prima su un colpo di testa di Veira, poi su un tiro angolato di Zanetti ed infine su un colpo di testa ravvicinato di Cruz. La ripresa riprende con un Inter arrembante anche perché nelle gambe dei viola si fa sentire la stanchezza. Dopo 10 minuti Veira scende sulla destra, batti e ribatti la palla arriva al centro dell’area dove Cambiasso da due passi mette in rete. La Fiorentina prova a reagire con Vieri al posto di Pazzini. E’ subito pericoloso Bobone, che scende sulla sinistra e mette al centro una palla che Kuzmanovic spedisce alta. Peccato perché pochi minuti dopo, Cruz smarca Balotelli solo davanti a Frey e il diciassettenne attaccante nerazzurro infila il portierone viola, fissando il risultato sul due a zero. Partita finita perché i ragazzi di Prandelli non ne hanno più anche se proprio all’ultimo secondo, sfiorano il gol della bandiera con Vieri che da due passi fa compiere un miracolo a Julio Cesar. Poco male per i viola che ora sono attesi da due partite al Franchi: sabato alle 21, nell’anticipo col Palermo e la domenica successiva con la Sampdoria. Queste si che saranno partite da non sbagliare. Contro il Palermo i viola avranno, finalmente, l’intera settimana per preparare la partita. Quella contro la Sampdoria sarà invece anticipata dalla trasferta di Glasgow, di giovedì 24 aprile. Contro i Rangers., i viola proveranno a ipotecare la finale di Manchester, in attesa del ritorno di giovedì 1° maggio al Franchi. Un finale di stagione da vivere attimo per attimo.
Luigi Sorreca
(14 Aprile 2008)


Inter-Fiorentina 2-0 – Reti: 10' st Cambiasso, 17' st Balotelli
INTER (4-3-1-2): Julio Cesar; Maicon, Burdisso, Materazzi (27' st Chivu), Maxwell; Vieira, Cambiasso, Zanetti; Stankovic (44' st Figo); Cruz, Balotelli (32' st Cesar). All. Mancini
FIORENTINA (4-3-3): Frey; Jorgensen, Gamberini, Ujfalusi, Gobbi; Kuzmanovic, Liverani (33' st Osvaldo), Montolivo (26' st Pasqual); Santana, Pazzini (11' st Vieri), Mutu. All. Prandelli
Arbitro: Saccani di Mantova
Note: ammoniti: Gamberini (F), Vieira (I), Balotelli (I)
Altri risultati della 33^giornata: Palermo-Catania 1-0, Juventus-Milan 3-2, Empoli-Parma 1-1, Genoa-Torino 3-0, Lazio-Siena 1-1, Livorno-Cagliari 1-2, Napoli-Atalanta 2-0, Reggina-Sampdoria 1-0, Udinese-Roma 1-3.
Classifica di seria A
Inter 75
Roma 71,
Juventus 61,
Fiorentina 56,
Milan e Sampdoria 52,
Udinese 51,
Genoa 45,
Napoli 43,
Palermo 42,
Atalanta 41,
Lazio 40,
Siena 38,
Torino 34,
Catania e Cagliari 32,
Parma 31,
Empoli e Reggina 30,
Livorno 29.





COMPRA BIGLIETTI
Home page


Le offerte di FIRENZE.NET