English
PRIMO PIANO

Itinerari Medioevali



Una guida ci rivela i tratti più affascinanti del lontano passato della provincia di Livorno ripercorrendo le numerose vestigia studiate dall’Archeologia

Nelle tante passeggiate che possiamo fare anche a poche centinaia di metri dal mare dove trascorriamo le vacanze o i fine settimana, possiamo facilmente imbatterci in suggestive vestigia del passato: castelli, rocche, villaggi e miniere. La Toscana che si legge negli scavi e nelle mura dei paesi e delle cittadine di origine medievale è piena di arte e di storia, ma anche di sorprese e di misteri. Ma come decifrare i tanti e antichi segni di cui è così ricca la Toscana, e di cui la provincia di Livorno non fa certo difetto? Come ricostruire il paesaggio percorso da cavalieri, mercanti, contadini e armigeri? Come riconoscere torri e monumenti nelle rovine e nelle sucessive ricostruzioni che costellano paesi e campagne.

Ecco allora in soccorso una bella ”Guida all’Archeologia Medievale della Provincia di Livorno” edita dalla Nardini in collaborazione con la Provincia di Livorno e curata ottimamente da Giovanna Bianchi.  Un testo che vuol essere allo stesso tempo una guida turistica ed una guida archeologica, un libro di 236 pagine, corredato di tantissime immagini (circa 400) e cartine, ma con un prezzo davvero alla portata di tutti (10 euro).

Uno straordinario viaggio di conoscenza turistica, storica e culturale, al territorio della provincia di Livorno, dal capoluogo all'interno, dalla costa all'Arcipelago toscano.
I percorsi di visita coprono l'arco cronologico compreso tra il IV e il XIV secolo, e sono corredati da schede di approfondimento sui materiali ritrovati e sui luoghi visitabili. Importanti sono le proposte degli itinerari nei borghi storici: infatti le ricerche degli ultimi anni sulle architetture medievali hanno permesso di elaborare percorsi di visita adatti sia ai viaggiatori che agli studiosi: un volume ricco di suggestioni, immagini, ragioni di viaggio.

Il territorio della provincia di Livorno è caratterizzato da un alto numero di località di notevole valore archeologico medievale, talvolta ingiustamente sconosciute. In quest'opera sono messi in evidenza i luoghi più significativi e facilmente fruibili, ma anche siti rilevanti dal punto di vista storico e mai trattati così nelle guide archeologiche; è il caso, solo per citarne uno, dell'isola di Montecristo.

Le principali località trattate sono: Livorno, Vada, Cecina, Rosignano Marittimo, Bibbona, Bolgheri, Castagneto Carducci, Donoratico, Campiglia Marittima, Populonia, Sassetta, Suvereto, S. Vincenzo, S. Quirico, Baratti, Piombino, Isola d'Elba, Capraia, Pianosa, Montecristo.

Nella stessa collana, ad ottobre uscirà, dopo il grande successo della prima edizione nel 2003, la ristampa riveduta e aggiornata della Guida archeologica della provincia di Livorno.

info@nardinieditore.it

www.nardinieditore.it

Vedi le altre notize su Firenze.net >>>





Torna alla Home Page




COMPRA BIGLIETTI
Home page


Le offerte di FIRENZE.NET