English
ITINERARI

Badia a Passignano

Nei dintorni di Firenze, sulla strada che porta a Siena, si trova il piccolo borgo di Badia a Passignano, famoso soprattutto per il buon vino.
Il nome è legato alla sua origine religiosa: il borgo, infatti, nasce intorno all'Abbazia, fondata nel 1049 da San Giovanni Gualberto, fondatore dell'ordine Vallombrosano.
Il suo aspetto, ancora intatto, nonostante i numerosi rifacimenti durante i secoli, è quello di un maestoso complesso monastico con attorno le abitazioni arroccate su una delle pittoresche colline della toscana Val di Pesa.
La caratteristica pianta quadrangolare con le torri di vedetta agli angoli, conferisce all'intera costruzione l'aspetto di una fortezza mentre l'atmosfera serena e beata che si respira, ricorda la funzione religiosa dell'intero complesso.

L'Abbazia fu arricchita nel corso dei secoli di numerose costruzioni delle quali è ancora possibile ammirare la Chiesa di San Michele Arcangelo, una casa torre risalente al XIII secolo e la Chiesa parrocchiale di San Biagio, abbellita da affreschi del XV secolo.
La Chiesa di San Michele Arcangelo, interna alle mura monastiche, risale ai primi del Duecento, così come la torre campanaria. La sua pianta a croce latina con unica navata, dimostra la sua origine romanica, testimoniata anche dalla cripta abbellita da semplici capitelli che sorreggono le volte a crociera.

L'interno della chiesa fu decorato, intorno alla metà del Cinquecento, con iscrizioni ebraiche e greche che rievocano l'importanza dell'Abbazia quale centro studi di lingue orientali. Nel 1866, in seguito all'incameramento da parte dello Stato dei beni conventuali, l'Abbazia fu soppressa e l'edificio fu adibito a fattoria.
Il complesso monastico è invece oggi abitato da una piccola comunità di monaci vallombrosani che aprono le porte dell'edificio ai visitatori la domenica pomeriggio, su prenotazione.
Una visita guidata permetterà di scoprire la vita semplice dei monaci e di visitare luoghi come il refettorio, la cucina, la sala capitolare e lo splendido chiostro.

Una piacevole sorpresa infine accoglierà il visitatore durante la visita nei sotterranei dell'Abbazia: la temperatura costante, la perfetta posizione e la giusta dose di areazione, rendono l'ambiente il luogo perfetto per conservare le secolari botti del più pregiato vino toscano. E' qui, infatti, che una delle case vinicole più famose d'Italia conserva le annate migliori della bevanda preferita da Bacco.


Info:
Ufficio informazioni turistiche: tel/fax 055.8077832

COME ARRIVARE
- In auto: da Firenze superstrada Firenze - Siena, uscita Tavernelle. Badia a Passignano è a 5 km dall'uscita dell'autostrada.
- In treno: dalla stazione ferroviaria di Firenze SMN, collegamenti per Poggibonsi, da qui, autobus di linea per Badia a Passignano.
- In aereo: aeroporto Peretola di Firenze


MANIFESTAZIONI
Badia a Passignano

- Maggio: Concerti musicali in Abbazia
-



Chiara Cipollini




COMPRA BIGLIETTI
Home page


Le offerte di FIRENZE.NET