English
ITINERARI

Fiesole

Il comune di Fiesole sorge su uno dei siti archeologici più antichi di tutta la Toscana. Nel suo territorio, infatti, sono stati rinvenuti reperti risalenti all'età etrusca (VII secolo a.C.): proprio in quel periodo la cittadina conobbe un notevole sviluppo economico e si organizzò in una efficiente città-stato. Successivamente divenne una tipica città romana e assunse il nome di Faesulae: è a quest'epoca che risalgono la costruzione di un tempio, di un teatro - capace di accogliere circa tremila persone - e di un complesso termale. Dopo la caduta dell'Impero Romano, Fiesole subì l'invasione delle popolazioni nordiche: a testimonianza della presenza longobarda rimangono numerosi resti di tombe e di altri oggetti di uso quotidiano. Nei secoli successivi la cittadina vide sempre più diminuire il proprio prestigio, offuscato dallo sviluppo irrefrenabile della vicinissima Firenze.

A partire dal Rinascimento si diffuse il mito dei colli fiesolani: questa cittadina e le sue pendici vennero spesso scelte dalle famiglie benestanti fiorentine come luogo di residenza o di villeggiatura; ancora oggi è possibile ammirare le sontuose ville della nobiltà locale.
Il centro storico di Fiesole offre numerosi siti di grande valore storico e architettonico. Sulla centrale Piazza Mino da Fiesole, sorta sull'area del preesistente foro romano, si affacciano gli edifici più significativi della cittadina: il Duomo, la Chiesa di S. Maria Primerana, il Seminario, il Palazzo Vescovile e quello Comunale.

Il Duomo, in particolare, merita una visita approfondita. Edificato in stile romanico nel corso dell'XI secolo, è stato più volte rimaneggiato e ampliato. Esso presenta un interessante campanile del Duecento e ha l'interno ripartito in tre navate; le colonne interne che sostengono la volta sono sormontate da alcuni capitelli romani. Sulla porta centrale è collocata la statua di S. Romolo a cui la chiesa è intitolata. Nella cappella Salutati, situata alla destra del presbiterio, sono custoditi affreschi di Cosimo Roselli e due sculture di Mino da Fiesole; pregevole è anche il trittico posto sull'altare maggiore e realizzato nel XV secolo da Bicci di Lorenzo.

Molto interessante è anche l'area archeologica di Fiesole. Qui, oltre a numerosi resti di epoca etrusca, si trova il Teatro Romano (foto) costituito da ampie gradinate, cavea e orchestra. Ancora oggi, in estate, è utilizzato per la rappresentazione di spettacoli. Sono visibili, inoltre, i resti delle antiche Terme e della Cinta Muraria etrusca che delimitava l'intera zona.
Ai margini del centro abitato sorge la gotica Chiesa di S. Francesco (XIV secolo): al suo interno, a navata unica, è custodita un'Annunciazione eseguita da Raffaellino del Garbo.
Poco fuori la cittadina, meritano una visita la Badia Fiesolana, con la raffinata facciata a forme geometriche bicolori, e il vicino Convento di S. Domenico che conserva, tra le altre opere, una preziosa Madonna e Santi del Beato Angelico.



Info
Azienda di promozione turistica di Fiesole: tel. 055.598822

COME ARRIVARE
- In auto: da Firenze strada statale 302 Faentina fino a Fiesole. Distanza km 8 circa da Firenze.
- In treno: dalla stazione ferroviaria di Firenze S.M.N. collegamenti frequenti per Fiesole. Tempo di percorrenza 10 minuti circa.
- In aereo: aeroporto A. Vespucci di Peretola (FI).

EVENTI E MANIFESTAZIONI
Giugno - agosto: Estate Fiesolana - Spettacoli di musica, teatro, cinema e danza
6 luglio: Fiera di San Romolo - Festa patronale
Prima domenica e lunedì di ottobre: Fiera di San Francesco


Vittoria Ialongo




COMPRA BIGLIETTI
Home page


Le offerte di FIRENZE.NET